Assunzioni e trasformazioni a tempo indeterminato rinnovato l’incentivo

 “Lavoratore” – opera di Giovanni Pontini

Rinnovato l’incentivo per assunzioni e trasformazioni a tempo indeterminato biennio 2021 – 2022 

 

Come anticipato nella nostra circolare datata 15.01.2021, la Legge 178/2020 all’art. 1, c. 10 e seguenti prevede che alle assunzioni e trasformazioni a tempo indeterminato effettuate nel biennio 2021-2022 venga riconosciuto un esonero contributivo del 100%, per un periodo massimo di 36 mesi, nel limite di un importo pari a € 6.000 annui, per i soggetti che, alla data della prima assunzione incentivata, non hanno ancora compiuto il 36° anno di età.
Fra le condizioni da rispettare

  • il lavoratore non deve mai aver avuto un rapporto di lavoro a tempo indeterminato (fa eccezione solo il lavoratore che ha fruito parzialmente dell’esonero con il datore di lavoro precedente);
  • il datore di lavoro deve rispettare il divieto di licenziamenti collettivi o individuali per giustificato motivo oggettivo nei 6 mesi precedenti e nei 9 successivi all’assunzione incentivata.

Le ulteriori condizioni e requisiti previsti dalla normativa potranno essere esaminate con il nostro aiuto nelle prime fasi volte a valutare l’instaurazione del nuovo rapporto di lavoro.

 

dott.ssa Nilda Calza

 


Ti ricordo che le informazioni raccolte nelle nostre news non hanno in alcun caso carattere esaustivo, sono solo indicazioni che abbisognano sempre di approfondimenti e di consulenze specifiche.In ogni caso, si tratta di materie in continua evoluzione normativa che devi, fin dall’inizio, considerare soggette a modifiche anche sostanziali.
Metti mi piace alla nostra pagina facebook sarai aggiornato anche tramite i social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *